I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni

Cermes

Tante casette immerse nel verde

Le case spuntano isolate qua e là e si concentrano nel centro cittadino. Ma ovunque regna il verde, lungo le strade, davanti alla porta di casa, dietro alla piazza del paese. Cermes si mimetizza nella Valle dell'Adige.

Cermes è adagiato placidamente sulle pendici del Monte Tramontana. Il clima mite e le numerose ore di sole influiscono sulla vegetazione: gli alberi di mele e i vigneti crescono rigogliosi, all'entrata delle tenute si stagliano file di cipressi, gerani e oleandri fioriscono tutt'attorno. L'atmosfera idilliaca di Cermes è accompagnata dal fruscio di betulle e tigli. Dai tetti ricoperti di tegole delle case si erge il tetto color grigio ardesia della chiesa parrocchiale.

Una chiesa con una lunga storia

La chiesa del paese, dedicata a S. Sebastiano, ha alle spalle un passato turbolento. Nell'anno 1270 per la prima volta viene menzionata una chiesa in un documento di riconciliazione. Tale chiesa venne successivamente reinaugurata dal vescovo Egno di Trento, poiché la struttura precendente doveva essere andata distrutta a causa di eventi esterni. Ai due secoli successivi si fanno risalire quattro ulteriori documenti che attestano lo svolgimento di successive inaugurazioni. Ciò induce a pensare che Cermes sia stata vittima di numerose catastrofi naturali. L'ultimo importante intervento architettonico avvenne nel 1920, dopo che la chiesa era stata distrutta da un'imponente frana. L'odierna costruzione è un'armonica combinazione di strutture risalenti a fasi di realizzazione e periodi storici diversi.

Al di sopra di Cermes si trova la chiesetta di S. Anna, edificata nel XVII secolo.

Camere di cavalieri e labirinti

Tra le abitazioni di Cermes si mescolano anche delle tenute storiche. La tenuta Kränzl, risalente all'epoca medievale, vi attende con i suoi incredibili giardini: un tortuoso labirinto che si estende per 3.300 m². Gli stretti sentierini che si snodano fra le foglie dei vigneti rappresentano una vera sfida per grandi e piccini.

Cermes è dominata dal castello di Monteleone, uno dei manieri più grandi e completi di tutto l'Alto Adige che dispone di una collezione di armi medievale, una sala degli specchi in stile rococò, stanze arredate in stile gotico e saloni in stile impero - la vivace storia del castello è palpabile.

Da Cermes partono tante piacevoli passeggiate che attraversano la verde Valle dell'Adige. La città di Merano dista solo 5 km e può essere comodamente raggiunta sia a piedi che in bicicletta. Diverse strade sterrate conducono al Monte Tramontana, da dove si può godere in vari punti di una vista magnifica sulla conca di Merano.

Alla Homepage