I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni

Bronzolo

Ricchezza dall’Adige

Le radici della località di Bronzolo risalgono a oltre 2000 anni fa. A quell’epoca risalgono, all’uscita del torrente di Aldino le prime tracce di insediamenti. Il fertile sottosuolo morenico di questa zona fu causa di attrazione e, al contempo, di minaccia.

Dopo essere stato oggetto ripetutamente per secoli di  inondazioni dell’Adige, solo nel 1182 ci fu una prima menzione del luogo sotto il nome "Branzol". L’ascesa economica del paese iniziò, però, con la costruzione del porto sull’Adige. Venne creato un luogo di trasbordo per legno e merci con una propria stazione postale e doganale. I tempi d’oro di Bronzolo ebbero inizio.

Ben presto vi si stabilirono delle potenti società di navigazione e imprese commerciali, fecero affari e risiedettero nelle numerose residenze e nei maestosi edifici che ancora oggi si possono ammirare a Bronzolo. I trasporti sul fiume fiorirono e Bronzolo divenne in poco tempo un luogo ricco e importante nella Bassa Atesina settentrionale.

Nel 1859 ci fu un notevole cambiamento nella vita degli affari di Bronzolo che ebbe tragiche conseguenze. In quell’anno fu costruita la ferrovia del Brennero, progettata dal governo austriaco e gestito dalla società Südbahn. Il trasporto sull’Adige perse importanza, il porto fu privato del suo valore economico. Bronzolo divenne povera, e ci furono delle carestie. Molti abitanti lasciarono il paese ed emigrarono oltremare.  

Alla fine del diciannovesimo secolo iniziò l’estrazione di porfido a Bronzolo. Con la regolazione dell’Adige la coltivazione frutticola ebbe un forte incremento. La località di Bronzolo poté nuovamente garantire ai suoi abitanti il necessario per vivere.  

Il movimentato passato economico e culturale di Bronzolo lasciò una serie di costruzioni molto preziose dal punto di vista storico. Residenze, palazzi e numerosi edifici amministrativi sono sparsi sul territorio comunale di Bronzolo. Pannelli informativi e colonne davanti ai singoli edifici offrono al visitatore la possibilità di apprendere qualcosa sulla storia del paese e di  viaggiare col pensiero.

Come paese tipico della Bassa Atesina Bronzolo offre molte possibilità di escursioni a piedi e in bicicletta. Particolarmente in primavera, quando le piantagioni di mele si trasformano in un mare di fiori. Un evento clou e al contempo un recupero dei vecchi tempi di Bronzolo è il tradizionale „Palio degli zattieri“, durante il quale l’Adige all’altezza di  Bronzolo è solcato da imbarcazioni tradizionali impegnate in una competizione che ricorda gli antichi fasti. 

Alla Homepage