I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni

Bressanone

Caratterizzata dall'arte e dal clero

Un incontro tra castagne e vigneti, i fiumi Rienza e l’Isarco, tra gli altipiani e un’ampia conca: ecco Bressanone. Anche per gli appassionati di arte e cultura, da sempre la città millenaria attira artisti e visitatori dall’anima pura. Bressanone può vantare tesori molto speciali.

Case borghesi ornate di “Erker” , le tipiche sporgenze o bovindi, facciate colorate dominano il centro urbano di Bressanone. I fiori coprono quasi la vista dalle molte finestre. Merli adornano i tetti. Sotto gli archi dei Portici Grandi e Piccoli si trova una serie di locande e storiche osterie. Dalla montagna più vicina, la Plose, saluta il verde alpino e allude ad un paesaggio collinare di borghi, pascoli e boschi.

Improvvisamente, inaspettatamente, le strette vie antiche del centro di Bressanone si aprono su Piazza Duomo, attorniata da viali alberati. Le due torri decorate con cupole sembrano voler raggiungere il cielo, proprio come se raccontassero la vicinanza di Dio. Con la sua severa grandiosità, l'interno della chiesa si presenta con dipinti sul soffitto del pittore sudtirolese Paul Troger. Il più impressionante monumento alpino di pittura a muro è sicuramente il chiostro: un libro illustrato dell’Antico e del Nuovo Testamento.

Vicino alla piazza della cattedrale si trova il Palazzo Vescovile. Esso testimonia l’antico potere del clero su tutta la zona di Bressanone. La residenza si rivela come un’affascinante simbiosi tra un esterno fortificato medievale ed il cortile, in cui si fondono elementi rinascimentali e barocchi. Tra loggiati, statue in terracotta e le sale riccamente ornate, qui si trova anche il Museo Diocesano.

 

Alla Homepage