I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni

Escursionismo

Arrampicata

Bici

Inverno

Passeggiare

Corsa

Natura

Cultura

Alloggi

Mangiare & Bere

Shopping

Wellness & SPA

Guida escursionistica

Utilità

Pagina precedente
ritorna

Bassa Atesina da vedere

Salorno Aggiungi alla lista dei preferiti

Informationen zur Tour Bassa Atesina da vedere

Tour Hauptmerkmale

  • Durata
    2:00 h
  • Distanza
    12.5km
  • Dislivello
    20 m
  • Dislivello
    20 m
  • Altitudine Max
    238 m
La parte meridionale della Bassa Atesina a prima vista non sembra offrire niente di particolare. Nulla di più distante dalla realtà!

Itinerario


Attraversiamo la statale in corrispondenza del parcheggio e ini- ziamo a pedalare verso il centro di Salorno. Ma già dopo 100 m seguiamo verso destra l’indicazione per la “Haderburg” (Castel Salorno). Proseguiamo lungo Via Trento per 300 m per poi svoltare in Via Bersaglio. Da Piazza S. Giuseppe possiamo ora scorgere la rovina di Castel Salorno, perfettamente incastonato nella parete rocciosa che domina il paese. Seguiamo diritti la via del castello in lieve salita e, nel punto più elevato, raggiungiamo la ben nascosta rumoreggiante cascata del Rio Stigia. Poi scendiamo per Via Valfredda fino alla strada principale, che seguiamo verso destra. Dopo 1 km, prima della salita verso Pochi, seguiamo a sinistra la strada (segnavia N. 5) in direzione di Laghetti/Laag. Con vista sulla Bassa Atesina attraversiamo ora innumerevoli vigneti in direzione nord. Dopo Villa Karneid, a un incrocio proseguiamo diritti raggiungendo, lungo la strada asfaltata che costeggia la rocciosa costa del monte, la frazione di Laghetti. Al parco giochi il percorso prosegue diritto fino a Via Dante, che seguiamo a destra fino alla chiesa. Andiamo avanti sulla statale fino all’incrocio con la strada sterrata, che risaliamo per un breve tratto a destra. Costeggiato il campo di calcio arriviamo alla statale. Le strisce pedonali ci servono per attraversarla. Sull’altro lato torniamo a pedalare seguendo il cartello “Pista ciclabile/Fahrradweg” fino all’argine dell’Adige. Viaggiare sul percorso ciclabile “Imperatrice Maria Teresa” nello stesso senso delle acque fluenti del fiume è un piacere che non costa fatica; così in breve siamo al ponte sull’Adige di Salorno. I pochi metri da lì al parcheggio li percorriamo sulla strada normale.

Variante

Se a Salorno si continua a viaggiare verso sud sulla ciclabile che si snoda sull’argine dell’Adige, dopo 3 km scarsi si raggiunge la Chiusa di Salorno, punto di confine tra le Province di Trento e di Bolzano.

Inizio dell'itinerario

Salorno, parcheggio direttamente al lato della strada statale

Arrivo dell'itinerario

Salorno, parcheggio direttamente al lato della strada statale

Specificazione

Il 19 luglio del 1981 gran parte del paese di Salorno fu invasa dalle acque. Questo evento è ricordato da segni sui muri perimetrali di molte case dell’abitato.

Parcheggio

Salorno, parcheggio direttamente al lato della strada statale

Trasporto pubblico

Arrivo

Usciti dall’Autobrennero a “Ora/ Egna”, si prosegue sulla strada statale in direzione di Trento. A Salorno, direttamente al bivio per la stazione FS, si trova un vasto parcheggio.

Valutazione dell'itinerario

Condizione
Tecnica
Avventura
Paesaggio

Alloggi consigliati

Tab per le foto e le valutazioni

Dove dormire

Mangiare & Bere

Cultura

Alla Homepage