I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
ritorna

Val di Genova: Cascate del Nardis

Giudicarie
difficile
Aggiungi alla lista dei preferiti

Informationen zur Tour Val di Genova: Cascate del Nardis

Tour Hauptmerkmale

  • Durata
    5:00 h
  • Distanza
    14.8km
  • Dislivello
    480 m
  • Dislivello
    480 m
  • Altitudine Max
    1281 m
Gita alle cascate del Nardis invidiate da tutta Europa e riconosciute, insieme alle Dolomiti, patrimonio dell’umanità.

Itinerario

Situate nel settore occidentale del Parco Adamello Brenta, si raggiungono dall’abitato di Carisolo, centro turistico molto rinomato della Val Rendena. Una volta superato il paese di Carisolo svoltiamo a sinistra imboccando la laterale Val di Genova. Questa valle, lunga circa 17 km, di origine glaciale e delimitata dai massicci dell’Adamello e della Presanella, viene attraversata dal torrente Sarca che in seguito, alimentato anche da altri corsi d’acqua, si immetterà nel lago di Garda. Le vere e proprie cascate del Nardis sono però quelle formate da torrenti laterali che, scendendo a valle, danno origine a questi spettacolari giochi d’acqua; Nardis, del Casol, Lares, Folgorida, Muta, Pedruc, sono questi i nomi di quelle più apprezzate.

La Valle di Genova è percorribile in auto, soprattutto nel periodo estivo, differenziando però la propria accessibilità lungo i 17 km: nei primi 4 km, da Carisolo a Ponte Verde (921 m), in auto, liberamente, con numerosi parcheggi gratuiti, negli altri 4,5 km, da Ponte Verde a Ponte Maria (1164m), in auto con pedaggio di 8 euro e, nei rimanenti 7,5 km, da Ponte Maria a malga Bedole (1584 m), in auto solo in determinati momenti della giornata (entro le 9.45 e dopo le 18.00 fino all’esaurimento dei parcheggi disponibili), oppure utilizzando il bus navetta. Lungo la valle esiste la possibilità di percorrere diversi sentieri segnalati (sentieri della SAT, sentiero Germe-nega, sentiero “Alla scoperta del ghiaccio che c’era”, ecc.), ma noi oggi decidiamo di salire lungo il più famoso Sentiero delle Cascate. Un percorso facile, adatto a famiglie con bambini, che si snoda in parte nel bosco costeggiando il torrente Sarca ed offre la possibilità, a chi fosse stanco, di raggiungere malga Bedole con il bus navetta. Lasciamo la macchina in uno degli ultimi parcheggi non a pagamento subito dopo il Centro servizi ed imbocchiamo a sinistra il Sentiero delle Cascate che in poco tempo ci porta ad ammirare la cascata del Nardis, quella più famosa e che compie un salto di ben 130 m. Attraversiamo il ponte Verde posto in prossimità dell’Albergo Ristornte “Le Cascate” e costeggiamo il piacevole e fresco sentiero che fiancheggia le rapide e spumose acque del torrente Sarca. Raggiungiamo, in 1 ora e 45 minuti circa, Ponte Rosso poco distante dal quale si trova la Cascata del Lares spezzata in due tronconi e con un salto totale di 200 m. Bisogna prestare particolare attenzione lungo quest’ultimo tratto di sentiero per la presenza di radici esposte ed il terreno scivoloso. Poco sotto la cascata troviamo un bivio che, svoltando a sinistra e superato un ponte, ci porta in poco tempo in una piana dove troviamo delle mucche al pascolo.

Attraversiamo Ponte Maria e, salendo a destra nel bosco vicino al Parco Avventura, ci incamminiamo lungo il sentiero in salita raggiungendo in circa 30 minuti il delizioso villaggio di Ragada. Poco distante si trova la pittoresca chiesetta della Madonna della Neve nei pressi della cascata Folgorida. Si è fatto tardi e bisogna ritornare alla macchina. A malincuore non riusciamo a vedere tutte le cascate e, col senno di poi, avremmo programmato meglio la nostra escursione utilizzando il bus navetta fino a malga Bedole e scendendo lungo il sentiero, o parcheggiando la macchina più avanti. Comunque resta il fatto di una gita dalla straordinaria bellezza: dalle imponenti cascate alle spumeggianti acque del torrente Sarca circondate da boschi di abeti e larici. Uno spettacolo della natura!!!

Inizio dell'itinerario

parcheggio nei pressi di Ponte Verde (921 m)

Arrivo dell'itinerario

cascata Folgorida (1250 m)

Parcheggio

parcheggio nei pressi di Ponte Verde (921 m)

Trasporto pubblico

Arrivo

partendo da Trento si procede verso il paese delle Sarche subito dopo il lago Castel Toblino, svoltare a destra in direzione Tione o Madonna di Campiglio (SS237). Giunti al paese di Tione si imbocca la SS239 della Val Rendena fino alla svolta a sinistra per la Val di Genova

Valutazione dell'itinerario

  • Condizione

  • Tecnica

  • Avventura

  • Paesaggio

Copyright

Bambini si parte... zaino in spalla! 40 itinerari per famiglie in Trentino-Alto Adige.

Tab per le foto e le valutazioni