I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
ritorna

Giro del Castelaz Parco Naturale di Paneveggio Pale di San Martino

Primiero
medio
Aggiungi alla lista dei preferiti

Informationen zur Tour Giro del Castelaz Parco Naturale di Paneveggio Pale di San Martino

Tour Hauptmerkmale

  • Durata
    3:00 h
  • Distanza
    7.6km
  • Dislivello
    320 m
  • Dislivello
    320 m
  • Altitudine Max
    2298 m
Escursione relativamente breve ma molto divertente, con un panorama davvero unico ed appagante all’interno di uno dei parchi naturali più belli della regione, quello di Paneveggio-Pale di San Martino, che si estende per 157 chilometri quadrati ed è ricchissimo di caprioli, cervi, camosci. Il Castelaz è un piccolo promontorio roccioso, che sorge all’ombra della montagna più famosa e imponente di questo Parco, quale è il Cimon della Pala.

Itinerario

Si parte da quota 1.950 m, poco sotto il Passo Rolle, sul versante di San Martino di Castrozza, ove all’altezza del tornante vi è un ampio parcheggio. Ci si incammina per la stradina, poco ripida, che sale alla Baita Segantini. La strada è chiusa al traffico automobilistico: vi è però un servizio di trasporto con mezzi autorizzati da e per la Baita Segantini. In circa 30 minuti (a piedi) si giunge alla Capanna Cervino, (2.082 m) raggiungibile anche con il passeggino. Poco dopo si lascia la strada per incamminarsi sul sentiero S. I. (Sentiero Italia), in direzione del Castelaz, lasciando sulla destra quello che porta alla Baita Segantini. Il sentiero sale dolcemente sui prati, passando a destra sotto il baluardo roccioso del Castelaz. Si cammina per un lungo tratto in piano sino ad un bivio. Salendo sulla sinistra si può raggiungere il Castelaz per il ripido ghiaione, mentre per chi non intende avventurarsi sul ripido, si continua sino a raggiungere la spalla della montagna, per salire con comodi zig-zag sino ai 2.333 m della vetta, avendo camminato per un’altra ora e 15 min. Il ritorno è per lo stesso itinerario e richiederà 1 ora e 15 min. Dalla Cima del Castelaz, su cui si trovano i segni della presenza di un insediamento militare che risale all’epoca della Grande Guerra, lo sguardo spazia a 360° su: Lagorai, Valle del Primiero, Marmolada e Passo San Pellegrino, Val Venegia e Passo Valles e sulla foresta di Paneveggio, da cui prende il nome l’omonimo parco naturale. Il Parco “Paneveggio – Pale di San Martino” è costituito essenzialmente da foresta demaniale, dal bacino idrografico del rio Travignolo e dalla Val Venegia. La foresta di Paneveggio ha un’estensione di 4000 ettari, dei quali 2700 sono bosco, mentre i restanti 1300 pascolo. I suoi abeti sono molto famosi perché con il loro legno si costruiscono strumenti musicali di particolare pregio: una parte della foresta è chiamata, per questo motivo, la “Foresta dei violini”.
Consigliamo di visitare (in zona) il Centro Visitatori del Parco sulla strada che dal Passo Rolle porta a Predazzo che ospita bellissimi cervi e dove è possibile fare comode passeggiate.

Inizio dell'itinerario

Passo Rolle

Arrivo dell'itinerario

Cima del Castelaz

Parcheggio

Passo Rolle

Trasporto pubblico

Arrivo

Valutazione dell'itinerario

  • Condizione

  • Tecnica

  • Avventura

  • Paesaggio

Copyright

Trekking con i bambini. 28 itinerari per i più piccoli tra le montagne del Trentino

Alloggi consigliati nelle vicinanze del tour

Tab per le foto e le valutazioni

Dove dormire