I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni

Escursionismo

Arrampicata

Bici

Inverno

Passeggiare

Corsa

Natura

Cultura

Alloggi

Mangiare & Bere

Shopping

Wellness & SPA

Guida escursionistica

Utilità

Pagina precedente
ritorna

Dai masi Glies fino alla malga di Mazia

Matsch Aggiungi alla lista dei preferiti

Informationen zur Tour Dai masi Glies fino alla malga di Mazia

Tour Hauptmerkmale

  • Durata
    2:00 h
  • Distanza
    4.5km
  • Dislivello
    230 m
  • Dislivello
    230 m
  • Altitudine Max
    2046 m
L'escursione familiare conduce dai masi GLies alla malga di Mazia in Alta Val Venosta

Itinerario


Itinerario: il parcheggio (1812 m) si trova davanti ai Masi Glies. Da qui ha inizio la nostra camminata, all’inizio in sensibile salita (per ca. 20 minuti), ma comunque lungo una comoda strada forestale (segnavia n. 2). Il nostro itinerario si snoda lungo il lato orografico destro del Rio Saldura. La valle, stretta e ripida, è contornata da numerose alte vette: Cima Ramudla, Punta Saldura, Pizzo Portles, Cima Barba d’Orso e Palla Bianca alla fine della valle. La via si fa meno ripida, dopo circa 40 minuti lasciamo il bosco e arriviamo a un crocifisso al lato della strada. Qui decidiamo se andare alla Malga di Mazia (Matscher Alm, 2045 m), aperta, o se proseguire in direzione del Rifugio Oberettes. Lungo questo percorso ci sono molte possibilità di fare picnic e svariati posticini in cui i bambini possono giocare e i genitori godersi piacevoli attimi di riposo.

Ritorno lungo la via dell’andata.

Inizio dell'itinerario

Masi Glies, val di Mazia

Arrivo dell'itinerario

Masi Glies, val di Mazia

Parcheggio

Parcheggio presso i Masi Glies.

Trasporto pubblico

Arrivo

Dalla Val Venosta si imbocca la Val di Mazia e la si percorre fino alla fine (indicazioni “Glieshöfe“).

Valutazione dell'itinerario

Condizione
Tecnica
Avventura
Paesaggio

Alloggi consigliati

Tab per le foto e le valutazioni

Dove dormire

Shopping

Natura

Cultura

Alla Homepage