I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni

Passi Alpini in Alto Adige

Le Alpi sono una cintura pietrificata, che si estende per 1200 km dal Mar Ligure al Bacino Pannonico. Soprattutto per l'Alto Adige e altre regioni d'Italia allocate a sud delle Alpi, la catena montuosa offre un importante riparo dagli influssi meteorologici provenienti dal nord dell’Europa.

Non solo per il tempo meteorologico, bensì anche per le persone l’arco alpino è stato per molto tempo un ostacolo quasi invalicabile.

Molti dei passi che esistono oggi in Alto Adige sono diventati transitabili nel corso dello sviluppo turistico.
Opere grandiose di ingegneria, con l’obiettivo di unire piattaforme panoramiche al divertimento di viaggiare. Non sarebbe più pensabile rinunciarvi, soprattutto alla Strada delle Dolomiti, costruita negli anni dal 1900 al 1909 e indispensabile ancora oggi per il turismo in Alto Adige. Il Passo Gardena, il Passo Carezza, il Passo Sella sono solo alcuni dei valichi più famosi situati nel patrimonio mondiale dell’UNESCO

Un ruolo particolare svolge sicuramente il Passo dello Stelvio, a 2757 m. La strada del Passo, la più alta d’Italia, fu terminata già nel 1825: dalla parte altoatesina ha 48 tornanti con una pendenza tra il 7 e il 15%. Solamente nel 1900 fu aperta al transito delle autovetture, diventando così molto importante per il turismo. Punti panoramici spettacolari verso l’Ortles fanno del Passo Stelvio uno dei passi alpini panoramici più amati dagli europei.

Alcuni dei valichi alpini più frequentati non dovettero essere scavati nella roccia, ma semplicemente dotati di una strada. Il Passo del Brennero fu già nel medioevo il valico alpino più usato. Oggi su questo Passo di facile accesso transita gran parte del trasporto merci in viaggio tra il nord e il sud dell’Europa.

Uno dei valichi alpini storicamente più importanti in Alto Adige è, oltre il Passo del Brennero, il Passo Resia lungo la via imperiale romana Claudia Augusta. Nella zona di confine tra i tre paesi Italia, Austria e Svizzera il traffico è più tranquillo rispetto a quello al Passo del Brennero. Il lago di Resia situato poco prima del Passo e l’ampio paesaggio montano di Belpiano, Malga San Valentino e Maseben fanno di questo valico centrale nelle Alpi una porta pittoresca verso la Val Venosta.

Alla Homepage