I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni

Commenti e foto

Su sentres.com e sulla sentres App gratuita si trovano migliaia di consigli per escursioni in montagna, sci-alpinistiche, giri in bicicletta o in mountain bike e molto altro ancora in Alto Adige e nelle Dolomiti. Chi è registrato su sentres o sulla sentres App, può commentare tutte le escursioni e caricare delle immagini direttamente dalla App.

Qui, sulla pagina dei commenti, le opinioni dei nostri utenti vengono visualizzati in ordine cronologico, indipendentemente dalla lingua utilizzata. Saremo lieti di ottenere molti consigli, opinioni, suggerimenti e commenti sulla situazione attuale dei sentieri, delle piste ciclabili, dei pendii innevati e dei percorsi di arrampicata.
    • Dummy Avatar

      Uli Jäger

      Leider ist der GPX Track nicht mehr aktuell da die Wege im hinteren Teil nicht mehr vorhanden sind. Teilweise im Dickicht enden. Schade sonst wäre es eine schöne Tolle.

    • Dummy Avatar

      Hans Peter

      Sowohl die Karte auf dem zweiten Bild als auch der GPX/KML Track entsprechen im Abstieg von der Cima Cece nicht der Beschreibung. Anders als im Text ist in der Karte/Track der Abstieg direkt ueber den teilweise ziemlich ausgesetzten Nordostgrat verzeichnet (die Kompass Karten sind hier wohl auch falsch). Korrekt steigt man von der Cima Cece jedenfalls ueber den markierten Aufstiegsweg entlang unterhalb des Nordwestgrates ab, ghet bei der Abzweigung zur Rinne dann aber gerade weiter und quert dann die Nordflanke der Cima Cece bis zur Forcella di Cece.

    • Avatar di Mark Eckert

      Mark Eckert

      Sehr schöne Tour - aber die Orientierung ist nicht ganz leicht.

    • Dummy Avatar

      Pierre F

      Foto di Pierre F

    • Dummy Avatar

      Silke Gahn

      Foto di Silke Gahn

      Super sch?ne abwechslungsreiche Runde. :)

    • Dummy Avatar

      Valentina Seu

      Sentiero non percorribile come descritto. Dal Passo Costalunga deviato sul 17 (21 chiuso). Alternativamente possibilit? di salire ai labirinti salendo dal Grand Hotel.

    • Avatar di Charly McConaghy

      Charly McConaghy

      La via ferrata è ora aperta. Solo il sentiero dei camosci è chiuso.

    • Dummy Avatar

      Marco Gentilucci

      Foto di Marco Gentilucci

      La passeggiata è splendida, un po’ impegnativa per i bambini in quanto è parecchio in salita ,i nostri 8&11, hanno faticato....la baita geisl è buona si mangia bene, però il servizio è lento, c’era un po’ di gente..lo spettacolo offerto dalle montagne è incredibile, maestose nella loro bellezza!

    • Dummy Avatar

      Maurizio Cao

      Fatto ieri con ebike.... Giro molto bello ma abbastanza impegnativo soprattutto nella seconda parte dove ci sono i due tratti con bici a mano, praticamente un viottolo molto dissestate in forte pendenza e con tornanti i stretti. Altra parte impegnativa è la salita finale dopo il ponte sospeso, che risdulta molto lunga e pendente che a fine giornata non te la aspetti. Nel complesso comunque da fare. Complimenti al tracciatore. Grazie

    • Dummy Avatar

      Bernhard D'Incau

      ....Bei Bayerlsäge links halten - für alle die die Bayerlsäge nicht kennen; der Weg nach unten führt über Schotter und Zement dort wo der Asphalt beginnt ist die Bayerlsäge

    • Dummy Avatar

      sophia oberjakober

      Das letzte St?ck des Mittagstals kann mit Schnee bedeckt bzw. vereist sein. Das Fixseil, welches den letzten steilen Anstieg sichert, fehlte leider. Mussten deshalb umdrehen, da es zu ausgesetzt und zu gef?hrlich war. Stand August 2020.

    • Avatar di Viviana Minguzzi

      Viviana Minguzzi

      Foto di Viviana Minguzzi

      Giro fatto tra il 14-15 ago 2020. Paesaggi stupendi, dopo la cima “ Cornetto” abbiamo incontrato in tutto tre persone. La segnaletica scarseggia in alcuni tratti (andrebbe segnalato al Cai), importante avere la carta topografica ; come sottolineato nella descrizione non ci sono fonti d’acqua, io direi di portare anche tre litri a persona. Importante i 25 km sono tutti il primo giorno ( almeno facendo riferimento ai dati registrati dal mio cellulare). Il sentiero si articola seguendo l’orografia, é tutto in cresta, si sale e si perde quota di continuo. Come tempo di percorrenza ci si possono mettere anche 8 ore dipende dal passo individuale. L’importante é essere persone allenate a camminare, altrimenti si rischia di mettersi in pericolo.

    • Dummy Avatar

      aldo rossi

      bel sevizio spiegazioni esaudienti

    • Dummy Avatar

      Alessandro Paoletti

      Sicuramente più lungo in termini di tempo di percorrenza di quanto indicato

    • Dummy Avatar

      Maurizio Gava

      Percorso bellissimo con panorami mozzafiato. Il dislivello indicato ? ottimistico: solo dal passo ai prati ci sono pi? di 300m di dislivello. In particolare il tratto prima di arrivare ai prati ? particolarmente impegnativo, non adatto a passeggini e bambini sotto i 10 anni di et?. per il resto ? un percorso consigliatissimo. Il panorama da malga Plat?tsch impagabile, uno dei pi? belli delle dolomiti

    • Dummy Avatar

      Claudia Barsotti

      Foto di Claudia Barsotti

    • Dummy Avatar

      emmanuele aresu

      Bella via salita da 672 e discesa da 638 2h40 salita 1h30 discesa

    • Dummy Avatar

      Kathrin Mertl-Leihkauf

      Der Almsteig ist momentan in relativ schlechtem Zustand. Das 3. Jahr durch St?rme und Schnee-/Windbruch recht mitgenommen. Bei Regen etwas unangenehm. Haben statt der geplanten 2 Std. 3 gebraucht. Mit 2 Kids, 8 und 9 J.

    • Dummy Avatar

      Kathrin Mertl-Leihkauf

    • Dummy Avatar

      Andrea Langhi

      Foto di Andrea Langhi

      Salita piacevole e senza intoppi! Grazie per le utili indicazioni. Siamo arrivati al Raiser in poco meno di due ore, decidendo poi di salire fino alla baita Sofia.

    • Dummy Avatar

      Laura Gasparotto

      Foto di Laura  Gasparotto

    • Dummy Avatar

      Laura Gasparotto

      Foto di Laura  Gasparotto

    • Dummy Avatar

      Laura Gasparotto

      Foto di Laura  Gasparotto

    • Dummy Avatar

      Laura Gasparotto

      Il giro ? molto gradevole e si percorre con poca fatica. Un sentiero di rientro alternativo al G ? il sentiero 5 che dalla Schmieder Alm conduce attraverso il bosco alla K?sertalsattel. Da l? con la strada forestale si rientra al parcheggio.

    • Dummy Avatar

      Oliver Heinke

      Der Weg runter zur Rienz und weiter bis zum nächsten Hof ist unfahrbar mit normalen Rädern. Er ist ausgesetzt und teils zugewuchert. Es ist ärgerlich, dass so eine Wegstrecke empfohlen wird.

    • Dummy Avatar

      bruno dalla

      Completamente d'accordo con il commento di Carla Zauli. Giro strepitoso dal punto di vista paesaggistico soprattutto se si ha la fortuna di trovare una giornata senza nuvole. Eviterei l'ultima discesa che per un'oretta ti obbliga ad avere la bici al fianco e anche i tratti pedalabili richiedono discrete capacità trialistiche. Suggerirei l'alternativa descritta nell'itinerario Ranui a Funes che è tutta pedalabile.

    • Avatar di Sergio Arminio

      Sergio Arminio

      Lungo e impegnativo anello che da San Cassiano, sale sulla forcella Medesc, attraversa l'altopiano e raggiunge il rifugio Lavarella. Da qui passando per il passo Limo, ritorno lungo la Val di Fanes, fino al Col de Locia e poi a San Cassiano. Noi abbiamo lasciato la macchina in localit? Ruedeferia, a San Cassiano. Si prende il sentiero 15, in direzione di Santa Croce, abbandonandolo dopo pochi metri, in favore del sentiero 12, che, perpendicolare al 15, sale verso la forcella De Medesc (2h 30 circa, ma di buon passo, noi ci abbiamo messo 2 ore). Il tracciato verso la forcella ? nella prima parte all'interno del bosco per poi uscire e affrontare il ghiaione che sale pi? ripidamente (attenzione al sole). Raggiunta la forcella si trova solo l'indicazione per Fanes (1h 30) o per la cima Lavarella. Seguendo l'indicazione per Fanes si attraversa in lungo altopiano sostanzialmente senza pendenza. Poco dopo aver superato il lago di Conturines, che troverete sulla destra, inizia una lunga discesa in un sentiero piuttosto accidentato, per cui occorre prestare molta attenzione. Raggiunto il rifugio lavarella ci si pu? concedere una meritata sosta. una volta ripartiti si pu? raggiungere il vicino rifugio Utia Gran Fanes oppure salire direttamente al passo del Limo seguendo il sentiero 11A.(circa 30 minuti). poco dopo il pasto del limo si aggiunge con una piacevole discesa La malga Fanes che apre le porte alla Val di Fanes. Il lungo falsopiano della Val di Fanes conduce, al termine, al Col de Locia (circa 1:30 dalla malga). Dal Col de locia inizia una discesa piuttosto ripida, ma ben tracciata che in 40 minuti conduce alla Capanna Alpina. da qui in circa un'ora e 40 minuti abbiamo fatto ritorni alla nostra vettura presso Ruedeferia. attenzione: l'anello ? molto impegnativo noi l'abbiamo completato in circa 8 ore e la lunghezza ? di circa 25 km. Lo strappo pi? faticiso ? sicuramente quello iniziale che da Rudeferia conduce alla forcella poi sostanzialmente ? un lungo sentiero che perde pian piano quota a parte il passo del Limo. Tuttavia vista la lunghezza del percorso e il tempo impiegato occorre affrontarlo solo se si ? in ottime condizioni fisiche!

    • Dummy Avatar

      Danilo Covi

      Foto di Danilo Covi

      itinerario bellissimo, attenzione pero' alle indicazioni di google maps: se si inserisce "schartegg" ti porta completamente fuori strada! gi? provato. invece, si deve andare a montefontana, girando alla stazione di ciardes e seguendo le indicazioni sulla strada di montagna. alcune malghe hanno cambiato nome probabilmente, ad es. la alt alm.. se si ? in ritardo si pu? tirare dritto dal sentiero 18a

    • Dummy Avatar

      sabrina pixner

      wundersch?ne tour aber achtung! auf der karte der 31 bei saltnus ist NICHTf?r MTB zugelassen. Ein ziemliches st?ck auf dem man das rad tr?gt. r?ckfahrt also auch auf E5.

    • Dummy Avatar

      Heinrich Walder

      Foto di Heinrich Walder