I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni

Bar & Bistrò in Alto Adige

L'aroma del caffè appena macinato e il profumo di brioches calde nell’aria. Nel bar riecheggia il rumore di cucchiaini nelle tazzine e di pagine di giornali che vengono sfogliati. Una vecchia macchina del caffè prepara ininterrottamente latte con la schiuma.

È un continuo viavai. C’è chi chiacchiera allegramente, chi si gode ancora mezzo addormentato i primi raggi del sole che passano attraverso le finestre. Il bar è il punto di partenza della giornata, ma anche punto di ritrovo di tutti i giorni.

E questo già da secoli. Nel 1554 nacque il primo caffè a Istanbul, e da allora bar e caffè si sparsero per tutta l’Europa. All’inizio il caffè era una bevanda per ricchi, ma nel corso degli anni le cose cambiarono.

Il caffè divenne il luogo in cui non c’erano più distinzioni di classe sociale, in cui si recavano persone di ogni provenienza per discutere di politica ed economia. Era il luogo dove si incontravano artisti e scrittori a meditare sul senso della vita. Nei caffè nacquero molte idee che poi cambiarono il mondo. La posta, la stampa come le conosciamo noi oggi, le assicurazioni – tutto iniziò nei caffè.

Oggi si trovano soprattutto catene di bar e caffè internet, e si rimpiangono un po’ i caffè tradizionali con le panche comode, le tovaglie di pizzo e l’angolo lettura. In Alto Adige però ce ne sono ancora. Bolzano è la città italiana con più bar e caffè. Espresso, macchiato, cappuccino o latte macchiato – una cosa comunque è certa: il migliore è quello italiano.

Per quanto concerne la cultura del caffè, in Alto Adige si sente dappertutto l’influsso italiano. Il caffè non è tanto una bevanda da gustare, bensì un’esigenza, un dovere che fa parte della quotidianità. L’altoatesino, e non importa di quale madre lingua, si concede solo pochi minuti per il suo caffè, spesso resta in piedi a berlo, in una mano la tazzina e nell’altra la brioche. Il caffè è inoltre un importante elemento sociale per brevi meeting o incontri. Al “Salve, come sta?”  segue quasi automaticamente “Un caffè?”.

Alla Homepage