I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni

Alta Val Pusteria

Ampi prati, pareti selvagge

Creste spigolose, cime frastagliate, pareti maestose e gole profonde. Le pareti delle “Tre Cime”si stagliano ripide contro il cielo. La regione più orientale dell’Alto Adige, l’Alta Val Pusteria, è completamente immersa nel Patrimonio Mondiale delle Dolomiti.

Due vasti parchi naturali costituiscono il regno dell’aquila reale e del camoscio. La riserva naturale delle Dolomiti di Sesto è in gran parte costituita da superfici rocciose e da detriti. Tuttavia, la Cinquefoglia falsa-fragola, il Rododendro cistino e la Stella Alpina vi trovano un habitat ideale, ricreando un delicato tappeto tra rocce e ghiaioni.  Una rapida alternanza fra le rocce “pallide” e verde chiaro. Il parco naturale Fanes Sennes Braies si estende da Badia, passando per Marebbe  e Valdaora. Burroni, crepacci, fessure e pozzi si sviluppano fra rocce ed altipiani. Le conche verdi insieme a piccoli bacini d’acqua, richiamano l’immagine dell’oasi.

Il lago di Braies, situato nell’omonimo paese, accoglie escursionisti e appassionati di rampichino con il suo colore blu cristallino. Prato Piazza è inoltre molto apprezzata come meta di escursioni. Qui, dove un vento leggero accarezza l'erba e dove le nuvole si muovono in cielo rapidamente, governano le marmotte: una peculiare formazione rocciosa forma il loro "parlamento".

Il paesaggio naturale dell'alta val Pusteria ha da sempre attirato artisti e letterati. Gustav Mahler visse a lungo a Dobbiaco. Ritirato all’interno della sua "Komponierhäusl", la dimora dove componeva,  trovò l'ispirazione per il "Canto della Terra", la Nona, nonché  l’incompiuta Decima sinfonia. Da 30 anni ormai, vengono celebrate in suo onore, le rinomate Settimane Musicali.

In inverno inoltre, la valle si anima proponendo molteplici attività all’aperto. Gli amanti della natura possono esplorare il mondo avvolto in un manto bianco con le racchette da neve ai piedi. Le piste naturali da slittino sono affollate da bambini che scivolano giù fino in valle. Comprensori sciistici come Monte Elmo, Haunold o Croda Rossa fanno parte del carosello sciistico Dolomiti Superski e attirano gli amanti degli sport invernali. Ampia e soleggiata, la valle alpina sorride in particolare agli amanti dello sci di fondo con più di 200 km di piste battute.

Alla Homepage