I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni

Escursionismo

Arrampicata

Bici

Inverno

Passeggiare

Corsa

Natura

Cultura

Alloggi

Mangiare & Bere

Shopping

Wellness & SPA

Guida escursionistica

Utilità

Pagina precedente
ritorna

Trekking sul Cevedale

Martello Aggiungi alla lista dei preferiti

Informationen zur Tour Trekking sul Cevedale

Tour Hauptmerkmale

  • Durata
    10:00 h
  • Distanza
    24.7km
  • Dislivello
    1790 m
  • Dislivello
    1790 m
  • Altitudine Max
    3741 m
Il Cevedale, una maestosa cupola di ghiaccio

Itinerario


Da Coldrano in Val Venosta si percorre l’intera Val Martello fino all’ultimo parcheggio (2050 m, alberghi). Si prende il sentiero 150 che tocca il rifugio Zufallhütte- Nino Corsi (2265 m, mezz’ora buona); al susseguente bivio presso la diga si trascura la via per il rifugio Martello, traversando a lungo sul 150 verso ovest con pendenza moderata su pendii erbosi, fino a raggiungere la Vedretta Langenferner. Si prosegue sul ghiacciaio, per lo più lungo la pista già battuta, se c’è neve facendo attenzione ai crepacci; con ampio cerchio verso sinistra si sale al grande rifugio Casati (3254 m, oltre 200 posti di pernottamento; ore 3.30–4 dal parcheggio. Alquanto più in alto il piccolo rifugio Guasti). Dopo l’eventuale pernottamento consigliato, si risale verso sud-est il ghiacciaio, per lo più su percorso tracciato, fin sotto il ripido fianco di neve (Firn) e ghiaccio, che si supera con arco verso sinistra per superare in un punto favorevole un grande crepaccio trasversale. Raggiunta la cresta sommitale del Cevedale, la si percorre verso destra per issarsi in breve sul punto culminante (3769 m; ore 2 dal rifugio). Si torna sul percorso dell’andata.

Inizio dell'itinerario

Alla fine della Val Martello - Marteller Tal - trattoria Enzianhütte

Arrivo dell'itinerario

Alla fine della Val Martello - Marteller Tal - trattoria Enzianhütte

Specificazione

Nessun problema alpinistico particolare; però a causa dei numerosi crepacci e della forte inclinazione finale della vedretta, l’ascensione va consigliata solo a chi ha molta pratica di montagna e su ghiaccio. Se c’è neve, va prestata la massima attenzione ai crepacci nascosti; la salita al rifugio Casati è esposta a scariche di sassi dalle rocce di destra, emerse per il ritiro dei ghiacci.

Parcheggio

Parcheggio grande presso la trattoria Enzianhütte

Trasporto pubblico

Servizio pubblico (linea 262) da Silandro - Schlanders fino al parcheggio della trattoria Enzianhütte (3 volte al giorno)

Arrivo

Da Merano o Resia proseguire fino a Coldrano - Goldrain, da lì deviare per Martello e proseguire fino alla fine della valle.

Valutazione dell'itinerario

Condizione
Tecnica
Avventura
Paesaggio

 

Alloggi consigliati

Tab per le foto e le valutazioni

Dove dormire

Natura

Cultura

Alla Homepage