Benvenuti nella baita Lavarella a Fanes.

Rifugio Lavarella San Vigilio a Marebbe

Avvolto nella leggenda Il rifugio Lavarella nelle Dolomiti dell'Alto Adige

I dintorni del rifugio Lavarella sono semplicemente affascinanti, idillici e magici, con il piccolo alpeggio di Fanes vicino all'incantevole Lago Verde.

Paesaggi sconfinati incontrano imponenti formazioni dolomitiche, il pino mugo si alterna al pino silvestre. Il rifugio Lavarella vanta una lunga storia. I primi turisti arrivarono già intorno al 1900, trovando alloggio in una struttura inizialmente molto semplice, che nei decenni successivi venne rinnovata e restaurata.

Dagli anni 70 sono i coniugi Hanspeter e Michaela Frenner, con il resto della familgia, a dedicarsi con passione e dedizione alla gestione del rifugio. Lavarella rappresenta per molti visitatori il punto di partenza ideale per una serie di escursioni alpinistiche e di magnifiche gite in quota nella leggendaria zona del Fanes.

Orari di apertura
Il rifugio Lavarella resta aperto dal 26 dicembre fino a metà aprile e da giugno fino ad ottobre. Su richiesta servizio trasporto ospiti oppure bagagli fino al rifugio.
Il rifugio Lavarella è punto di partenza ideale per escursioni alpine, arrampicate e vie ferrate nella splendida zona di Fanes e delle Dolomiti dell'Alto Adige. D'inverno numerosi tour di scialpinismo, escursioni invernali e ciaspolate partono direttamente dal rifugio Lavarella. A pochi passi si trova la nuova “Picia Capela de Fanes”, costruita nel 2003 e dedicata al Santo Ujöp Freinademez.