Un rifugio tradizionale e ideale per chi ama il rusticale. Il Rifugio Genova.

Rifugio Genova Funes

Rustico, amichevole, accogliente. Il rifugio Genova in Val di Funes offre avventure alpine e comodità.

Il Rifugio Genova si trova a 2306 m, in prossimità del Passo Poma, che segna il confine tra la Val di Funes e le valli dolomitiche ladine. La sua posizione panoramica tra il Gruppo delle Odle ed il Sass Putia ne fanno punto di partenza per impegnative escursioni in alta quota.

La storia del Rifugio Genova

Il Rifugio Genova (o Schlüterhütte) fu costruito dal consigliere commerciale Franz Schlüter di Dresda, e donato alla sezione di Dresda del Club Alpino austro-germanico il giorno della sua inaugurazione, nell’agosto del 1898. Nel 1907 il rifugio venne ristrutturato ed ampliato dalla stessa sezione del club alpino.
Nel 1919, a seguito della 1 guerra mondiale, l'Alto Adige venne annesso all’Italia, e di conseguenza i rifugi divennero di competenza del Ministero della Guerra italiano. Il Club Alpino Italiano (C.A.I) si interessò ai rifugi ed ottenne con un decreto del 1921 la loro gestione.
La direzione della Schlüterhütte fu assunta nel 1925 dalla sezione „Ligure“ del C.A.I, e ribattezzata "Rifugio Genova".
Nel 1946, al termine della 2. guerra mondiale, la gestione del rifugio Genova fu assunta dalla sezione del C.A.I. di Bressanone, che la dirige tutt’oggi